Cabtutela.it

Un uomo di 48 anni sarebbe stato aggredito con calci e pugni e rapinato stamattina da un immigrato. L’episodio sarebbe avvenuto in via Emanuele Mola, vicino al sottopassaggio pedonale ferroviario, il tutto per 15 euro. A raccontare quanto accaduto è il consigliere comunale Filippo Melchiorre.

“Questa mattina, all’alba, un uomo di 48 anni – sostiene il consigliere comunale – mentre si recava sul posto di lavoro (è addetto alle pulizie presso un ente pubblico) è stato aggredito, con calci e pugni, e rapinato da un extracomunitario in via Emanuele Mola nei pressi del sottopassaggio pedonale ferroviario. L’uomo, minacciato anche con un coltello, ha dovuto consegnare al malvivente circa 15 euro che aveva nel portafoglio e ha riportato contusioni e ferite sul volto e sul corpo”.

Melchiorre ha raccolto la testimonianza dell’uomo rapinato e malmenato dal cittadino straniero. “Episodi di questo genere avvengono quotidianamente nei pressi della stazione ferroviaria, diventata una zona terra di nessuno. Risse, rapine ed accoltellamenti: il quadrilatero che congiunge la stazione ferroviaria di Bari al salotto buono della città, la zona insomma compresa fra piazza Umberto e piazza Moro è ormai un problema di ordine pubblico e, ogni giorno, raccolgo le segnalazioni di cittadini che temono per la propria incolumità soprattutto la sera e all’alba, quando non vi è un presidio delle forze dell’ordine”, conclude Melchiorre.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui