Egiziano d’origine ma naturalizzato italiano e sposato con un’italiana. Presidente di un’associazione culturale, docente di religione ai bambini del centro islamico di Foggia. E’ l’identikit dell’uomo di 58 anni arrestato a Foggia con l’accusa di affiliazione all’Isis. Nell’operazione “Bad teacher”, condotta congiuntamente dalla Digos e della Guardia di finanza e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia è stata anche perquisita la sede dell’associazione culturale di Foggia, “Al Dawa”, di cui l’uomo era il presidente, e sono stati sequestrati conti correnti. L’uomo sarebbe stato incastrato da alcune pubblicazioni internet e da riscontri investigativi. In totale sono state tre le perquisizioni, personali e domiciliari, eseguite all’alba dalla Polizia. Il Gico della Gdf ha proceduto al sequestro preventivo urgente della sede dell’associazione e dei conti correnti del cittadino egiziano.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here