Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Non più interrati ma spostati. Con una nuova stazione tra via Santo Spirito e via Nicholas Green. E’ la terza ipotesi di progetto per liberare i quartieri a Nord di Bari di Palese e Santo Spirito, attraversati dai binari della Ferrovia e condizionati dal passaggio dei treni della linea adriatica e dalla chiusura dei passaggi a livello, presentata dalle Ferrovie dello Stato.

 

Il progetto, che parte dalla deviazione della linea a partire da Giovinazzo, vede i binari seguire la linea parallela della Statale 16 e una serie di sottopassi nei punti di intersezione con la stessa strada, la ferrovia del Nord Barese fino alla fine dell’intervento previsto prima del sotto attraversamento proprio della ferrovia privata con l’attuale linea delle Fs. Tempo di realizzazione: sei anni.

“Questa soluzione – spiega il sindaco di Bari, Antonio Decaro sulla sua pagina Facebook – sostituisce il progetto di interramento iniziale, dal costo di 1 miliardo di euro, che non ha ottenuto i fondi necessari dal Ministero dei trasporti e che avrebbe provocato eccessivi rallentamenti ai collegamenti per Roma e sulla linea Adriatica. Ci vorranno sei anni. So che sembra tanto tempo, e dopo tutti questi anni anche a me, un po’, cadono le braccia.
Poi però penso – aggiunge – che an
.che grandi opere come la variante del collo d’oca a Sud, pensavamo di non vederle mai, invece sono già partiti gli interventi anticipatori. Sembrava impossibile ma poi alla fine, anche se tra problemi autorizzativi, ricorsi delle aziende e mille vincoli, i lavori sono iniziati. Ora – conclude –  tocca alla parte Nord della città, liberiamo Palese e Santo Spirito”


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui