Da ieri e fino al prossimo 31 luglio i ragazzi e le ragazze di età compresa tra i 16 e i 29 anni, residenti a Bari, che abbiano un ISEE pari o inferiore ai 6000 euro, potranno presentare domanda per partecipare al programma BA29, finalizzato all’inserimento lavorativo di giovani disoccupati attraverso l’attivazione di tirocini semestrali retribuiti presso aziende e organizzazioni dell’area metropolitana di Bari.

Entro il 2020 BA29, sostenuto dal Comune di Bari con 1.900.000 euro finanziati attraverso il PON Metro e il Patto per Bari, consentirà di realizzare circa 700 tirocini, con un impatto del 21% sulla platea degli aventi diritto, stimata in circa 2900 persone.

Ad ogni ragazzo o ragazza, selezionati a seguito dell’avviso in pubblicazione, sarà riconosciuto un rimborso di 450 euro al mese per 6 mesi, a fronte di 25 ore di impegno settimanali, mentre al soggetto ospitante spetterà un contributo di 300 euro una tantum a rimborso di alcune delle spese sostenute per la realizzazione del tirocinio, quali l’assicurazione o gli strumenti di lavoro.

Nel mese di settembre i soggetti selezionati ad esito di questa prima fase saranno chiamati a sostenere i colloqui con le realtà ospitanti.

Ad oggi sono 170 le imprese che hanno aderito rispondendo alla call, aprendo circa 400 posizioni di tirocinio per differenti profili. Settimanalmente viene aggiornata la banca dati dei profili richiesti dalle imprese, che stanno continuando a candidarsi alla misura secondo la modalità a sportello.

BA29 ha durata biennale, il che significa che dopo questa prima finestra temporale (11 giugno-31 luglio), sono previste altre due finestre di apertura del bando attraverso apposito avviso – dal 1 novembre al 31 dicembre 2018 e ancora dal 1 maggio al 30 giugno 2019 – e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il bando, completo del modello di domanda, è consultabile sul sito istituzionale del Comune di Bariwww.comune.bari.it a questo link.

Per ulteriori informazioni e per ricevere assistenza nella compilazione dell’istanza, gli interessati potranno rivolgersi all’URP di via Roberto da Bari (numero verde 800.018291 – tel.080/5238335), agli sportelli del Segretariato sociale di ogni Municipio e di Porta Futuro Bari, in via Crisanzio 183/h.

Di seguito, l’elenco dei profili richiesti dalle aziende che hanno aderito a BA29, che sarà aggiornato settimanalmente sul sito del Comune di Bari: operaio addetto ai servizi di igiene e pulizia; addetto ai servizi qualificati nella ristorazione e settore turistico/alberghiero; addetto ai servizi non qualificati nella ristorazione e settore turistico/alberghiero; addetto ai servizi generali di segreteria; impiegato amministrativo; addetto vendite – hostess di cassa – addetto al front office; addetti alla logistica; magazziniere; archivista; educatore professionale; addetto al servizio di sorveglianza; assistente familiare; ingegnere gestionale; ingegnere meccanico; ingegnere idraulico; ingegnere ambientale; laureato scienze della formazione/umanistica; operatore addetto al data entry; addetto ai servizi informatici e piattaforme web; addetto ai servizi di comunicazione, organizzazione e gestione eventi; addetto al marketing; receptionist; estetista; tecnico di cantiere; serramentista; operaio generico (verniciatore/montaggio e smontaggio mobili); elettricista; operatore del legno; fisioterapista; biotecnologo; sarta; assistente alla poltrona; meccatronico; addetto manutenzione del verde; parrucchiere.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here