Aperta da poco e la nuova pista ciclabile è stata già battezzata dai vandali. Scritte di diverso tipo sono comparse sul manto verde questa mattina. Forse per molti potrebbero essere considerate delle azioni insignificanti, ma per la maggior parte dei residenti rappresentano un ennesimo sfregio ad un’opera in via di realizzazione e per la quale sono stati spesi oltre 12 milioni di euro. Dopo i ragazzini che con un’ascia hanno rotto pezzi del nuovo lungomare, dopo gli impianti di irrigazione divelti, ora arrivano le scritte su panchine e percorsi pedonali. E c’è chi continua a reclamare a gran voce l’installazione di telecamere di sorveglianza e a infrarossi.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here