Una donna di 52 anni è morta e  i suoi due figli di 37 e 34 sono in gravi condizioni a Napoli per l’esplosione probabilmente di una bombola di gas o di una caldaia in un appartamento in  via don Minzoni. Il fatto è accaduto quando l’ufficiale giudiziario è andato ad eseguire uno sfratto.

Secondo una prima di costruzione dell’accaduto, basata soprattutto sulle testimonianze di residenti, il figlio della donna morta – riferisce Repubblica – da tempo minacciava di dare fuoco all’appartamento nel caso fosse stato eseguito lo sgombero. Stamani lo avrebbe fatto di nuovo davanti all’ufficiale giudiziario che intorno alle 11,30 aveva deciso di tornare in seguito.

Subito dopo c’è stata l’esplosione. L’edificio è stato evacuato a scopo precauzionale. Sono in corso indagini sulla staticità.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here