Cabtutela.it

Il maltempo sta mettendo in ginocchio l’intera regione. Di poco fa l’appello del sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci, su Facebook. Il primo cittadino annuncia la chiusura del cimitero a causa delle forti raffiche di vento. “Sarà consentita solo la celebrazione di un funerale.  Si raccomanda la massima cautela negli spostamenti. Ogni cittadino è tenuto a evitare la caduta degli oggetti di sua proprietà dai balconi o da altri luoghi esposti al pubblico”, conclude.

Danni nel Salento

 Il forte vento di scirocco che sta sferzando la Puglia in queste ore ha rotto gli ormeggi di almeno quattro imbarcazioni da diporto ormeggiate a Porto Cesareo, nello specchio d’acqua antistante la riviera di ponente. Si tratta di due barche a vela e due a motore che le forti raffiche di vento hanno portato lontano, fin nella zona dei lidi dove si sono arenate. In particolare, uno yacht di circa 15 metri è andato completamente distrutto dopo che nelle scorse settimane si era incagliato accidentalmente al largo dell’isola dei Conigli. Inoltre, sempre a Porto Cesareo, un camion con la gru intervenuto per il recupero delle imbarcazioni, a causa del vento forte e probabilmente di una manovra errata, ha finito col rompere una porzione della parte esterna della sede stradale che sovrasta un canale che collega il mare ai vicini bacini. Il mezzo è rimasto così incastrato in bilico su un lato. Sul posto stanno operando i vigili urbani e personale dell’ufficio tecnico del Comune. Ne dà notizia l’Ansa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui