Potrebbero esserci ostilità interne tra le diverse famiglie che abitano nel campo rom di viale Pasteur a Bari, all’origine dell’incendio divampato stamattina tra le baracche dell’insediamento abusivo.

L’esito dei rilievi eseguiti dai Vigili del Fuoco si conoscerà nei prossimi giorni ma da una prima ricostruzione fatta dagli investigatori – gli agenti della Polizia Municipale di Bari – il rogo sarebbe divampato dopo un litigio tra gli abitanti. Le fiamme sarebbero partite da una delle baracche per poi propagarsi ad altre due casette vicine e alla folta vegetazione circostante. A quanto si apprende, nei prossimi giorni le autorità amministrative locali procederanno ad un nuovo censimento per accertare quante persone vivono ancora all’interno di quel campo (stando all’ultimo censimento circa 60), allestito abusivamente su terreni privati e già in passato destinatario di un ordine di demolizione. Ne dà notizia l’Ansa.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here