Cabtutela.it

«Il distributore automatico di droga installato nei pressi  di un liceo di Lecce è – al pari degli altri – una vergogna. Le autorità intervengano immediatamente», è la richiesta del Segretario Regionale della Lega, Andrea Caroppo, consigliere regionale.

«L’incertezza applicativa – spiega Caroppo –  intorno a una delle pessime leggi consegnateci da Renzi e compagni nella scorsa legislatura, ha consentito la sconcertante apertura nelle nostre città di veri e propri negozi e la installazione di distributori automatici di droga, come marijuana o cannabis. Il 31 luglio, però, una circolare del Ministero dell’Interno ha chiarito che qualunque prodotto contenga THC (tetraidrocannabinolo) in misura superiore allo 0,2% – e non allo 0,6% – può essere considerato sostanza stupefacente e non può essere commercializzato. La questione, in ogni caso, va ben oltre circolari e percentuali: le droghe, che leggere non sono mai, hanno sempre effetti psicotropi (se facessero l’effetto dell’acqua nessuno le utilizzerebbe) e determinano dipendenza e bisogno sempre crescente, fino a causare danni celebrali e cognitivi. E’ inaccettabile legalizzarle, ancor più inaccettabile è addirittura proporle ai giovanissimi all’ingresso o all’uscita da scuola».

(foto Quotidiano di Puglia)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui