Cabtutela.it

“È stato approvato l’emendamento che ho presentato alla legge finanziaria regionale grazie al quale, con una deroga ai vincoli forestali, ambientali e paesaggistici, si facilitano gli espianti in zona infetta da Xylella fastidiosa della Piana degli ulivi monumentali e si favorisce la movimentazione di piante dei vivai nella stessa area. L’articolo prevede che anche le piante secolari della Piana della zona infetta possano non essere abbattute ma recuperate con innesti di varietà resistenti. Tale facoltà non è consentita per le piante monumentali infette della Piana situate in zone di contenimento o cuscinetto, per le quali non possono che vigere le regole della quarantena e, di conseguenza, l’obbligo di espianto”. Lo afferma l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia.

“Con la norma – tiene a precisare l’assessore – si intende semplificare gli espianti, favorire i reimpianti in zona infetta, tutelare il più possibile l’inestimabile patrimonio olivicolo e, naturalmente, facilitare la ripresa delle attività imprenditoriali agricole e vivaistiche”. “È un ulteriore tassello in sede di manovra finanziaria – conclude di Gioia – che è inserito nell’ampia normativa che regolamenta la gestione della batteriosi. Stiamo continuando a lavorare in ossequio alle indicazioni che ci vengono da Bruxelles e secondo i canoni che la scienza ci impone. E siamo anche fiduciosi per via delle risorse che presto ci arriveranno dal Ministero, con le quali si definiranno azioni di ristoro per gli olivicoltori”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui