Continua l’ottava edizione della rassegna di cinema internazionale “Registi fuori dagli sche[r]mi”, con la proiezione di uno dei film italiani più belli di questa stagione cinematografica: “Troppa Grazia” di Gianni Zanasi.

Il film sarà proiettato giovedì 17 gennaio alle 20.30 al Cineporto di Bari (ingresso libero fino a esaurimento posti). Alla visione saranno presenti il regista Gianni Zanasi, la giornalista del Manifesto Cristina Piccino e al direttore artistico della rassegna e della rivista Uzak.it, Luigi Abiusi.

“Troppa Grazia” è l’ultimo lavoro cinematografico di Gianni Zanasi, peraltro già autore di film di grande sensibilità per i personaggi, per la messinscena e per le atmosfere come “La felicità è un sistema complesso” e “Non Pensarci”. La pellicola, oltre a essere stato scelto come film di chiusura dellaQuinzaine des Réalisateurs, ha vinto anche il “Label di Europa Cinémas”.

In quest’ultima opera, attraverso le performance di un cast prestigioso come Alba Rohrwacher, Elio Germano, Giuseppe Battiston e Hadas Yaron, i temi esistenziali e sociali dei personaggi si irradiano in figure femminili contrapposte: una estremamente terrena l’altra, al contrario, spirituale. Temi come il lavoro e la percezione di sé, vengono investiti da afflussi religiosi, mostrando sotto una nuova “luce” il particolare umanesimo tanto caro a Zanasi e per il quale è considerato uno degli autori italiani di punta.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here