Il cantiere delle nuove case popolari di San Girolamo è fermo da mesi ormai. Tra il degrado di una zona che è diventata un “budello”, con uno stretto corridoio e segnalazioni di ratti e insetti.

Il cantiere, già molto avviato, prevede la realizzazione di 106 nuovi alloggi popolari, comprensivi di parcheggi pertinenziali interrati, pertinenze e accessi per 13 milioni di euro. Rientra in un progetto ben più ampio che mira alla realizzazione di complessivi 588 alloggi, di cui minimo 225 di edilizia residenziale pubblica, 363 di edilizia residenziale in social housing e terziario con la possibilità di aprire attività commerciali al piano terra.

Un progetto che insieme al waterfront, cambierà l’immagine dell’intero quartiere, offrendo anche alloggi dignitosi agli attuali residenti delle case popolari. Ma la preoccupazione continua a crescere: c’è chi non riesce neanche più ad aprire le finestre in casa a causa della polvere e degli insetti.

Al momento non si hanno ancora certezze sulla ripresa dei lavori. “Si stanno valutando percorsi amministrativi”, ci comunicano dall’Arca Puglia. I lavori, iniziati nel 2016, dovevano concludersi nel novembre 2017.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here