Tre ore senza accertamenti. Per poi morire. La denuncia, riportata dal Corriere salentino, è dei familiari di Mario Indennitate, un 72enne di Surbo, deceduto nella giornata di ieri nel pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi”. Sulla vicenda il pubblico ministero di turno, il sostituto procuratore Donatina Buffelli, ha aperto un fascicolo d’indagine e a breve sarà anche disposta l’autopsia.

Il 72enne, affetto da problemi cardiaci, ha accusato mercoledì un’insufficienza respiratoria e il battito scompensato. Il figlio ha allertato un’ambulanza e un mezzo del 118 ha accompagnato l’anziano in ospedale dove  è rimasto fino all’1 di notte quando viene dimesso.

Ieri mattina poco dopo le 9.00, seguendo la ricostruzione riportata nella denuncia-querela, Indennitate avrebbe accusato un malore in casa. Il 118 lo porta nuovamente al pronto soccorso e qui sarebbe rimasto in attesa per circa tre ore. Sino a quando dopo un altro malore è deceduto. Il figlio, assistito dagli avvocati Giancarlo Dei Lazzaretti e Giovanni Tarantino, ha depositato una denuncia querela.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here