«Cultura, con la Notte della Taranta, ma anche grandi accordi in sanità, perché intendiamo costruire con la Federazione russa e in particolare con la città di Mosca intese che abbiano a che fare anche con la nostra capacità di cura sanitaria delle persone». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, inaugurando il nuovo volo Bari-Mosca della compagnia Pobeda Airlines, compagnia low-cost che viaggerà tre volte a settimana (martedì, giovedì e sabato) da oggi al 22 ottobre con dall’aeroporto Wojtyla del capoluogo pugliese a quello russo di Vnukovo.

A Bari, accolti sulla pista dal ponte d’acqua dei Vigili del Fuoco, sono atterrati i primi 101 passeggeri provenienti da Mosca e altri 159, compresa la delegazione della Regione Puglia, della Notte della Taranta, della Rete oncologica pugliese, di Puglia Promozione e Aeroporti di Puglia, sono ripartiti per la Russia. «Questa è una giornata legata alla determinazione con la quale da anni stiamo creando collegamenti tra la Puglia, l’Italia e la Federazione russa. Questa – ha detto Emiliano – è la seconda compagnia che stabilisce dei voli regolari, diretti, tra Bari e Mosca e ovviamente per noi significa che, nonostante un periodo non facilissimo nei rapporti internazionali, la Puglia è il legame più forte con questo Paese straordinario che ci dà risultati turistici incredibili, perché abbiamo quasi +28%. Un turismo che si lega in un rapporto di amicizia con la Puglia, con le nostre tradizioni religiose, con la visione del mondo di San Nicola, ma più in generale una visione di pace».

«Questo aereo significa vittoria, mi dicono, – ha concluso il presidente – e questo ovviamente per noi significa vittoria su noi stessi, sul fatto che fino a pochi anni fa pensavamo di non interessare a nessuno, di non essere capaci di attrarre l’interesse di altri grandissimi Paesi e popoli e invece andremo a Mosca a ragionare di cose importanti». Tra Bari e Mosca è già attivo da giugno 2018 un volo diretto della compagnia S7 Airlines che, tra arrivi e partenze, ha raggiunto oltre 10.500 presenze. «Grazie a San Nicola – ha detto Antonio Vasile, vicepresidente di Aeroporti di Puglia – si apre questa seconda nuova via con Mosca. I solidi rapporti di amicizia che vengono coltivati costantemente continuando a dare i loro frutti» e «chissà che non si torni da Mosca con una nuova sorpresa, un’altra grande capitale della Federazione russa».

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here