La pineta di San Francesco rappresenta un punto di riferimento per centinaia di famiglie dei rioni a nord di Bari e non solo. Durante questi giorni di festa è stata frequentata da migliaia di persone, tantissimi bambini che però hanno dovuto fare i conti con un’area verde con tante potenzialità ma abbandonata e vittima di una scarsa manutenzione.

La zona più colpita è quella lato terra, per intenderci dove sono stati sistemati anni fa gli attrezzi ginnici. In questa parte di pineta il degrado fa da padrone: c’è un’intera area completamente immersa nell’acqua (probabilmente per una perdita) e trasformata in un pantano. Persino le panchine sono inaccessibili. Ma questo è niente.

Passeggiando nelle aiuole ci sono dei vani probabilmente di sottoservizi o di allacci vari aperti e quindi pericolosi soprattutto per i più piccoli. L’elenco del degrado continua: alcuni alberi sono stati tagliati probabilmente perché caduti a causa del vento. I tronchi non sono neanche stati messi in sicurezza. Manca un’altalena e ci sono panchine che sono pericolosissime, con i chiodi ben in vista.

Stiamo parlando di un polmone verde della città con tante potenzialità ma poco curato. Ad eccezione dei bagni. Nonostante siano stati vandalizzati più volte, la ditta che si occupa della pulizia ogni mattina interviene prontamente. All’esterno però, sempre nel terreno, ci sono decine di fazzoletti sporchi. E ieri pomeriggio è mancata anche l’acqua.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here