La rievocazione del Gran Premio di Bari, gara per auto d’epoca organizzata da Old Cars Club (in programma nel quartiere Murat fino a domenica 28 aprile), ha una novità che proietta i visitatori sui circuiti di Formula1. Il simulatore “VRS Virtual Racing” in scala uno a uno è il più innovativo a livello mondiale, presentato al pubblico da meno di un anno, che consente di provare l’ebbrezza delle monoposto.

Il dispositivo tecnologico è dotato di sospensioni reali, con effetti “sbandata” e accellerazioni “g laterali” per far avvertire da fermo le sensazioni vissute dei piloti su strada. Tre schermi che riproducono la visuale a circa 180 gradi della pista. L’area paddock è stata allestita in corso Vittorio Emanuele, in prossimità del monumento “Cavallo con gualdrappa”. “E’ davvero realistico – commenta l’ideatore – non tutti gli utenti inizialmente riescono a restare evitare i cordoli e la ghiaia”.

Ha un sistema dinamico totalmente differente da ogni produttore mondiale. Nel salirvi a bordo il beccheggio, rollio, cambio marce e decelerazioni si percepiscono durante il suo utilizzo. Tutto il sistema sia dinamico che la parte elettronica è stata interamente progettata e realizzata dalla VRS. Nel 2019 è previsto l’uscita sul mercato della sua evoluzione con un simulatore più performante con un sistema a 11 dof dove ci saranno movimenti del sistema fino a 250 mm/s. Il costo del test-drive è di 10 euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here