New York International Olive Oil Competion 2019, il più grande concorso al mondo sull’olio extravergine di oliva, ha incoronato l’Italia con la Puglia come regione leader per la produzione di olio EVO di qualità. Lo fa sapere l’Unaprol in merito al risultato della competizione organizzata dalla testata Olive Oil Times.

La lista dei vincitori del concorso è considerata la guida più affidabile per il migliore olio extra vergine d’oliva dell’anno. «È un riconoscimento importantissimo per una regione che nel 2018 ha visto un calo drammatico della produzione superiore al 58% della media nazionale a causa delle gelate e del dramma Xylella», commenta il presidente Unaprol, Consorzio olivicolo italiano spiega David Granieri, nel ricordare che la Puglia è da sempre leader e punto di riferimento nel mondo per qualità e biodiversità con 533 cultivar e il primato di riconoscimenti in Ue con 46 oli Dop o Igp, quasi il 40% del totale.

«I premi che arrivano da New York – conclude Granieri – confermano la nostra convinzione della necessità di costruire un nuovo modello culturale, dialogando di più e meglio con i consumatori e promuovendo la cultura dell’olio extravergine, vera bandiera del made in Italy nel mondo».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here