Tornano i falsi dipendenti Enel a bussare alla porta dei baresi per fare sottoscrivere contratti con nuove compagnie. È accaduto pochi giorni fa in pieno centro. Una signora ha aperto la porta ad un uomo che si è spacciato come dipendente Enel, mostrando un tesserino che sembrava fotocopiato.

Il suo intento era quello di fare sottoscrivere un nuovo contratto staccandosi da Enel perché “il servizio – a detta dell’uomo – sarebbe stato interrotto e il passaggio sarebbe stato tutto a carico della signora”. Una minaccia alla quale la signora ha ribattuto: non avrebbe mai sottoscritto contratti porta a porta. Da segnalare anche che il signore ha mostrato persino il contratto intestato ad un’altra donna, con tutti i dati visibili. Nella completa inosservanza della privacy.

Non è la prima volta che capita. Enel in più occasioni ha avvertito della presenza di falsi venditori porta a porta. Il fenomeno sembra essere tornato anche a Bari. Da ricordare che è slittata a luglio 2020 la data di passaggio completo al libero mercato dell’energia.  A partire dalla nuova scadenza  scomparirà definitivamente il Servizio di Maggior Tutela, e tutti gli utenti del mercato tutelato saranno obbligati a scegliere un fornitore, sia per la luce che per il gas, tra quelli presenti nel mercato libero. Ecco perché si stanno presentando varie persone anche a Bari per fare sottoscrivere contratti porta a porta. Minacciando anche costi esorbitanti in caso di ritardi nelle nuove sottoscrizioni.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

  1. Si ma ci manca un passaggio fondamentale: per quale compagnia elettrica si è presentato il finto addetto dell’Enel? Tanto per richiamarla alle sue evidenti corresponsabilita’ nella tentata truffa.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here