Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Avanzano parallelamente i cantieri nella ex caserma Rossani, a Bari. Su una superficie di 30mila mq si sta creando un parco urbano che prevede 192 alberi e skate park, area giochi, zona dedicata ai cani, nuovi punti d’accesso con via Capruzzi. Il Comune ha stanziato 1,2 milioni per il verde e altri 600 mila per il progetto complementare che prevede illuminazione, impianto di videosorveglianza, arredi. Slitta a giugno 2020 la data di inaugurazione, inizialmente prevista a febbraio del prossimo anno.

Negli edifici storici della caserma, costruita a inizio del ‘900, si stanno svolgendo gli interventi di restyling per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale, finanziato dalla Regione Puglia con 9.695.874 euro. “Sarà un importante punto di ritrovo per i cittadini”, commenta il sindaco Antonio Decaro.

Nella ex palazzina “Comando”, che si estende invece su 1500 mq ci saranno sale studio e uffici, laboratori e sale per il personale. Al primo piano è stato ritrovato un piccolo tesoro: nella stanza più bella c’è un il controsoffitto in legno, interamente intagliato e dipinto, da decenni coperto da uno strato di compensato. La superficie sarà completamente restaurata. La consegna del Polo bibliotecario è attesa per dicembre 2020.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

2 COMMENTI

  1. 192 alberi e 1.2 milioni di euro per il verde nella Caserma Rossani e chissà perché nessuno che abbia pensato di rivolgersi al grande vivaio di piante autoctone e alberi che la Forestale (ora Cc) mette a disposizione gratuitamente degli Enti pubblici che ne facciano richiesta.
    Uno spreco ingiustificabile di denaro pubblico a favore di vivaisti privati.

  2. Si sarebbe certo speso di meno dei 12 milioni di euro impiegati dal Comune di Bari se non si fossero lasciati andare in rovina gli edifici della Caserma Rossani per oltre 20 anni.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui