lapugliativaccina.regione.puglia.it

Il premier Giuseppe Conte, dopo aver sciolto la riserva e accettato l’incarico formalmente, ha comunicato i nomi di 21 ministri. Al Movimento 5 stelle vanno 10 ministri, al Partito democratico 9, a Liberi e uguali 1, Roberto Speranza. Sono sette le donne.

Federico D’Inca, rapporti Parlamento

Paola Pisano, innovazione tecnologica

Fabiana Dadone, Pubblica amministrazione

Francesco Boccia, Affari regionali e autonomie

Giuseppe Provenzano, Sud

Vincenzo Spadafora, Politiche giovanili e sport

Elena Bonetti,  Pari opportunità e famiglia

Enzo Amendola, Affari europei

Luigi Di Maio, Esteri

Luciana Lamorgese, Interno

Alfonso Bonafede, Giustizia

Lorenzo Guerini, Difesa

Roberto Gualtieri, Economia

Stefano Patuanelli, Sviluppo economico

Teresa Bellanova, Agricoltura

Sergio Costa, Ambiente

Paola De Micheli, Trasporti

Nunzia Catalfo, Lavoro

Lorenzo Fioramonti, Istruzione

Dario Franceschini, Beni Culturali

Roberto Speranza, Salute

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Riccardo Fraccaro

“Abbiamo da portare avanti – ha detto Conte – un programma che guarda al futuro.  Dedicheremo con questa squadra le nostre migliori energie, le nostre competenze, la nostra passione per rendere l’Italia migliore, da nord a sud”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

3 COMMENTI

  1. Stiamo esaltando (semplice campanilismo?) per l’elezione a ministro della Bellanova, una sindacalista (come la Fedeli) munita di un unico titolo: quello della licenza di scuola media. Non mi pare vi siano precedenti simili per i ministri della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui