“C’era una volta l’ospedale di Massafra. Le belle fiabe iniziano sempre con “c’era una volta”. Ma la favola del nostro nosocomio Matteo Pagliari non è proprio tra le più belle da ricordare. Una favola che ormai è divenuta un “cronicario”. Comincia così la denuncia di  Mino Salvi responsabile cittadino per le questioni sindacali, unitamente al coordinatore cittadino di Popolo Idea Libertà, Nicola Luccarelli.

“A causa del malgoverno delle sinistre che ha distrutto la sanità a Massafra – spiegano –  e in questo caso grazie anche ai governi della sinistra, Massafra ancora a tutt’oggi non ha un presidio ospedaliero in piena funzione, totalmente morto. Visto che parliamo ormai di una città con tanti abitanti, Massafra non può più permettersi di avere questa grandissima lacuna”.

“Sulla questione ospedale – aggiunge Salvi –  è giunto il momento di chiamare l’intera città e creare una vera e propria mobilitazione, visto che per troppo tempo Massafra ormai si è divisa su un argomento così importante, e dopo tanti anni non possiamo più permetterci ulteriori frammentazioni. Tutti adesso abbiamo il diritto di difendere un patrimonio della nostra città che nessuno deve toccare, ed è per questo che  chiedo a tutta la città di mobilitarsi e preparare una grandissima manifestazione che mostri l’orgoglio della città per difendere a denti stretti un nostro diritto che vada oltre i colori politici e oltre ogni possibile strumentalizzazione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here