Crescere in pasticceria significa aprirsi alle innovazioni, respirare il vento nuovo e uscire fuori dalla classica triade di cannolo, babà e tiramisu. Possibile? Questa è la sfida che incuriosisce i palati ed ha messo in moto la fantasia creativa dei Maestri pasticcieri in vista della VII edizione del Trofeo culinario Eraclio d’Oro. Il prestigioso concorso, organizzato ogni anno con grande impegno dall’Associazione Cuochi e Pasticcieri della BAT, si terrà a Canosa il 22 ottobre.
Molto interessante il tema 2019 per la competizione in Pasticceria, col coordinamento del Maestro pasticciere Raffaele Sforza. Si tratta di realizzare dolci ricette ispirate agli ortaggi. Dalla millefoglie di melanzane al cioccolato, fino alla bavarese di fava di Carpino con salsa di barbabietola rossa, dal frangipane di finocchio caramellato fino al tiramizucca made in Sud, c’è un mondo di dolcezza da scoprire e tanti ortaggi da poter utilizzare per innovare con gusto.

“Le altre due gare dell’Eraclio d’Oro 2019 riguarderanno la cucina e il cake design”, conclude il presidente ACP BAT Maestro di Cucina Michele Erriquez.

CHI PUO’ PARTECIPARE E COME PARTECIPARE – Confermato il doppio canale e cioè per i professionisti (over 25) iscritti alla F.I.C., e poi altra competizione (con gli stessi temi) per gli under 25 ed allievi degli istituti alberghieri. Per i regolamenti ed il modulo di iscrizione, telefonare al 349-4284083, o semplicemente cliccare su:
https://eracliodoro.acpbat.it oppure su https://www.facebook.com/eracliodoroconcorso/

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here