Scatterà dal primo luglio 2020 il contributo di accesso al centro storico e alle isole della Laguna di Venezia. Lo ha stabilito oggi la Giunta comunale, che ha dato il via libera alla delibera di modifica del Regolamento sulla cosiddetta ‘tassa di sbarco’. Ne dà notizia l’Ansa.
La decisione, spiega in una nota l’assessore comunale al Bilancio, Michele Zuin, è “dettata da situazioni oggettive indipendenti dalla volontà di questa Amministrazione”, ma “ci permetterà di procedere ancor più speditamente su tutta una serie di altri interventi che potranno così essere nel pieno della loro funzionalità già dal primo giorno di applicazione”.

Entro i primi mesi del 2020 verrà avviato il sistema informativo per l’acquisto dei voucher per l’esenzione e l’esclusione dal pagamento. Verrà poi sviluppato il sistema di riscossione, con un programma web per il pagamento attraverso i diversi sistemi (carte di credito, Paypal, bonifico), e la rete di vendita sul territorio metropolitano e nelle province limitrofe. L’obiettivo è di arrivare alla prenotazione completamente elettronica nel 2022.

Per il 2020 sarà introdotta la gradualità delle tariffe pur mantenendo una diversificazione giornaliera sulla base del sistema dei “bollini”, da verde a nero a seconda delle giornate di minore o maggiore afflusso. Le tariffe saranno comunicate nei prossimi giorni, ma probabilmente  si passerà dai sei euro standard (per tutti i giorni dell’anno) ai 3 euro per i giorni di minore afflusso (bollino verde), 8 euro  (bollino rosso) e 10 (bollino nero).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here