La Asl ha formalizzato l’intenzione di acquisire la palazzina dell’ex direzione sanitaria del Miulli. Ad annunciarlo è il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci. Una decisione che l’intera città attendeva da anni. All’interno della palazzina c’è già il 118 e il rischio era che, con la vendita, il presidio potesse essere spostato, privando quindi la città di un servizio fondamentale. “La notizia – ci spiega Pietro Aniello, segretario aziendale Usppi Asl Bari – non può che farci piacere. In quell’edificio c’è da anni il presidio del 118 e presto arriveranno anche auto medica e altro personale. Quindi i locali sicuramente ci serviranno: lì ce ne sono davvero diversi e con l’acquisto l’Asl potrebbe risparmiare tanti soldi, considerando tutto quello che si spende per i fitti in altri uffici”. Si parla di circa 130mila euro, soldi che la Asl spende ogni anno per pagare gli affitti in altre zone della città: la palazzina costerebbe poco più di 250mila euro.

“Ora sollecitiamo in tempi rapidi l’acquisto – conclude Aniello – in modo da non perdere un patrimonio così importante, garantendo ambienti dignitosi ai lavoratori”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here