Prosegue inesorabile l’avanzata dei cinghiali sul territorio pugliese. Dopo decine di segnalazioni dall’hinterland barese e da tutto il parco dell’Alta Murgia, nelle ultime ore si susseguono le segnalazioni anche dalle compagne che circondano Taranto.

L’allarme è stato lanciato con un dossier tra foto e video dagli agricoltori e dalla CIA Agricoltori Italiani della Puglia: gli animali in branco attraversano perfino i torrenti e i corsi d’acqua adattandosi perfettamente anche agli spostamenti acquatici (video in basso).

“In tutta Italia, stiamo portando all’attenzione delle massime autorità istituzionali la nostra proposta per una radicale riforma della legge sulla fauna selvatica – ha aggiunto Pietro De Padova, presidente provinciale di CIA Due Mari -. Il numero degli animali selvatici è cresciuto a dismisura negli ultimi 10 anni e, con esso, sono aumentati anche i danni arrecati ad aziende agricole e allevamenti da cinghiali, lupi e storni. Amiamo quegli animali, che vanno tutelati e messi nelle condizioni di non nuocere, e allo stesso tempo sappiamo che la crescita della loro presenza sul territorio deve essere necessariamente contenuta e limitata, in modo da essere compatibile sia con la sicurezza dei cittadini che con le attività di agricoltori e allevatori. Servono meccanismi certi per prevenire gli incidenti e risarcire i danni subiti da aziende agricole e zootecniche”, ha dichiarato ancora De Padova al Corriere di Taranto.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here