Il circolo Acli – Dalfino, denuncia ancora una volta una grave situazione igienico – sanitaria, circa l’emergenza “topi”, i ratti di notevoli dimensioni, che escono e passeggiano tranquillamente in piazza Cattedrale a Bari vecchia.

Alcuni giorni fa, un topo è entrato in un negozio sito in piazza Cattedrale, creando panico tra i clienti e turisti. Ieri sera domenica 10 novembre, in piazza Odegitria (Cattedrale), angolo via Dottula, un gruppo di topi circolavano tranquillamente alla presenza di tante persone. Tutto questo sta rendendo una situazione difficile ed insopportabile, stiamo chiedendo ormai da “illo tempore” una derattizzazione ed una disinfestazione dei tombini di fogna con la messa in opera di calce bianca che disinfetta, ancora abbiamo chiesto da anni, cestini porta – rifiuti e dei bagnotti chimici per i tanti turisti che, grazie a Dio, vengono nella nostra Città e che non possono soddisfare i loro bisogni, inoltre il fetore che fuoriesce dai tombini di scolo, è ancora presente nell’aria, e quasi ci si convive, sopportando così, i frutti di errori fatti dal Piano URBAN, cui gli unici a pagare sono, solo e sempre i cittadini.

Ancora, le chianghe sconnesse, persone che cadono, cittadini e turisti: dei veri percorsi di guerra che noi segnaliamo da anni ma, ahimè senza nessun risultato, una cittadinanza attiva, che solo in questa Città viene inascoltata ed offesa. E poi, in campagna elettorale si dice, il cittadino è al primo posto nell’attenzione politica cittadina.

Ignorare tutta questa critica situazione socio – sanitaria ed a tutela dell’incolumità pubblica, è veramente vergognoso e vuol dire che il cittadino non è collocato al primo posto, ma è nella fogna totale e che non conta assolutamente nulla; e questa non ci pare una visione democratica per una civile convivenza. Quindi alla luce di questa vergognosa situazione, invitiamo gli organi competenti: AMIU e Lavori Pubblici ad intervenire il più presto possibile onde evitare ulteriori danni a persone e all’immagine della Città.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here