Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

«Terremoto». Il passaparola sui social è avvenuto in tempo reale a cominciare da qualche secondo dopo la scossa delle 3.54 che si è avvertita distintamente in tutta la Puglia.

«Ho un’amica albanese che ha i genitori che vivono a Durazzo – scrive Ileana che vive a Bari – Mi ha detto che stanotte lì pareva l’apocalisse. Ed è la seconda volta nel giro di pochi mesi». «Stavo leggendo – racconta Achille – e ho sentito uno degli armadi scricchiolare e il letto “sbandare” da sinistra a destra». «Questa volta pensavo di morire», commenta Cinzia. «Un’altra scossa poco dopo le 7», scrive Angelo che vive a Taranto. E non è il solo ad avere avvertito quella che forse è stata una delle attese scosse di assestamento.

Il passaparola è avvenuto anche attraverso i sistemi di messaggistica in quantità tale da fare ipotizzare fosse avvenuto qualcosa di veramente grave anche in Puglia, ma al momento non si hanno notizie di danni. In molti nella notte, svegliati dal terremoto, non sono più tornati a letto e prosegue in modo costante e in tempo reale l’aggiornamento sui social. Decine e decine sono state le telefonate ai vigili del fuoco e al 118 in particolare nella fascia adriatica.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui