Cabtutela.it

Sono in isolamento nelle rispettive abitazioni e non presentano sintomi due delle tre persone contagiate da Coronavirus in provincia di Taranto, cioè il fratello e la moglie del 43enne di Torricella rientrato lunedì scorso da Codogno, il primo risultato positivo in Puglia al test del Covid-19. Il 43enne, che già da ieri non ha più la febbre, è ricoverato nel reparto Malattie infettive dell’ospedale Moscati di Taranto. Le cure, riferiscono fonti dell’Asl all’Ansa, hanno “fatto effetto e il decorso clinico è positivo”.
Sua moglie e suo fratello, sottoposti a tampone, sono risultati positivi al Coronavirus, e il test sarà ripetuto dopo 14 giorni.
“A loro sono stati forniti dei dispositivi di protezione – riferiscono le stesse fonti – e vengono seguiti dai nostri specialisti. Al momento sono asintomatici. La situazione è sotto controllo”. Intanto il sindaco di Torricella, Michele Schifone, chiede ai cittadini di far sapere se hanno avuto contatti con le persone risultate positive al Coronavirus.

In totale oggi sono state eseguite analisi su 42 tamponi, risultati tutti negativi. Ai passeggeri del volo Milano-Brindisi che hanno viaggiato col paziente di Torricella è stata notificata l’ordinanza da parte dei carabinieri del NAS per le disposizioni di quarantena. In particolare, il Comando NAS di Bari, con la collaborazione dei comandi di Taranto/Brindisi e Lecce, ha tempestivamente provveduto a notificare i provvedimenti di permanenza domiciliare intrapresi con l’Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 27/02/2020. I Servizi di Igiene Pubblica dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL di Taranto, Brindisi e Lecce hanno rintracciato e posto in sorveglianza  attiva sanitaria – rispettivamente i 32, 33 e 35 residenti nelle sopraindicate province – che si sono imbarcati sul volo identificato in corso di indagine epidemiologica. Sono state, altresì, spiegate le misure precauzionali da adottare. Sono in corso ulteriori approfondimenti su alcuni passeggeri che risulterebbero non aver più viaggiato su quel volo e su alcuni passeggeri stranieri e/o turisti non residenti.

Il numero verde 800713931, attivato da ieri, continua a rispondere ai cittadini per fornire tutte le informazioni. Finora sono state circa 1.000 le chiamate.

La situazione in Italia.

In Italia in totale sono 821 i contagiati. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile. Il numero tiene conto anche delle 21 vittime – 4 in più di ieri – e dei pazienti guariti. “I deceduti di oggi sono ultraottantenni e un ultrasettantenne. Vorrei precisare che non sono decedute per il coronavirus o in conseguenza. Questo è un lavoro che farà l’Istituto Superiore di Sanità. Quando avrà i dati ce lo comunicherà”, ha detto Borrelli, durante il punto stampa nella sede della Protezione Civile. “Il dato importante – ha aggiunto – è che la metà dei contagiati (412) sono persone che sono asintomatiche, o con sintomi lievissimi e che quindi non hanno bisogno di ospedalizzazione. Sono in isolamento domiciliare fiduciario. Altre 345 persone sono ricoverate in ospedali con sintomi e 64 sono ricoverati in terapia intensiva”. “L’assistenza alla popolazione prosegue, lunedì riapriranno le poste in alcuni Comuni per pagare le pensioni. Nelle zone rosse la vita proseguirà regolarmente”. I guariti ad oggi sono 46.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui