Cabtutela.it
acipocket.it

Uno sportello informativo per il microcredito e l’autoimpiego, per favorire la diffusione delle azioni di promozione dell’autoimprenditorialità e incrementare le opportunità di impiego per gli utenti del job centre comunale Porta Futuro. È quanto approvato e istituito dal Comune di Bari in collaborazione con l’Ente Nazionale per il Microcredito nell’ambito del network “Retemicrocredito”, all’interno del quale Porta Futuro svolge attività di supporto per la compilazione della domanda di accesso ai contributi messi a disposizione dal fondo SELFIEmployment, che finanzia, con prestiti a tasso zero, l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali da parte di giovani NEET.

Questi ultimi, under30 che non studiano, non lavorano e non partecipano ai corsi di formazione, possono così sviluppare il proprio progetto d’impresa e avviare piccole iniziative imprenditoriali con finanziamenti agevolati nella forma del microcredito, del microcredito esteso e del piccolo prestito.

In questo scenario Porta Futuro ha così allargato ulteriormente i suoi servizi in favore della platea dei NEET, partecipando all’avviso pubblicato dall’ENM per “l’individuazione di soggetti attuatori dell’intervento YES I START UP – Formazione per l’avvio di Impresa”, così da poter realizzare nuovi finalizzati a formare i giovani a strutturare in maniera compiuta la propria idea di impresa, anche al fine della successiva presentazione della domanda di finanziamento per l’accesso al Fondo.

Per il progetto, che prevede un modulo formativo di base della durata di 60 ore e un secondo modulo di assistenza tecnico-specialistica di 20 ore, Porta Futuro ha già individuato una platea di 10 corsisti che, nella seconda metà del mese di marzo, saranno avviati al percorso “Yes, I Start Up” curato dallo stesso job center comunale. “Se vogliamo insegnare ai nostri ragazzi a non stare a casa con le mani in mano, dobbiamo innanzitutto dare il buon esempio” – spiega il vicesindaco Eugenio Di Sciascio, che prosegue – “Per questo gli uffici di Porta Futuro sono costantemente a lavoro per individuare progetti e finanziamenti che ci permettono di avere fondi e servizi da offrire al territorio”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui