lapugliativaccina.regione.puglia.it

In arrivo 31 nuovi biologi per potenziare la rete dei Laboratori di Patologia clinica, i Servizi Immuno-trasfusionali (SIT) e gli screening della Asl Bari. L’Area Gestione Risorse Umane – riferisce una nota – in queste ore sta provvedendo a reclutare i dirigenti biologi selezionati attraverso il concorso pubblico concluso di recente. S

i tratta di biologi assunti con contratto a tempo indeterminato, alcuni già in servizio, in grado si soddisfare quasi completamente il fabbisogno dell’azienda sanitaria. I primi otto, quanti i posti messi a concorso, andranno a rinforzare l’organico del Laboratorio di Patologia clinica e del Servizio Centralizzato Aziendale di Citopatologia-screening dell’Ospedale «Di Venere» di Carbonara, assicurando così un importante miglioramento sia in termini di quantità di esami di laboratorio svolti, sia in fatto di tempi di lettura (ad esempio per i pap-test dello screening cervico-uterino). Sempre al Laboratorio di Patologia clinica Di Venere, il più grande e attrezzato della Asl Bari, saranno assegnati altri 7 biologi, tre dei quali impiegati a Terlizzi e Molfetta, più un biologo destinato alla Genetica medica e un altro al Servizio Immuno-trasfusionale, per un totale di 17. Sono 8 i biologi assegnati all’Ospedale San Paolo, dove saranno impiegati nel Laboratorio di Patologia clinica, nel Servizio Immuno-trasfusionale e nell’Officina trasfusionale. I restanti saranno assegnati alle Patologie cliniche degli Ospedali di Altamura, Monopoli, Corato e Putignano.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui