aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Un ricorso pendete tra due aziende che hanno partecipato al bando del Comune di Bari blocca da oltre un anno la realizzazione del parco nell’ex Gasometro, al quartiere Libertà. Finanziati con 2 milioni di euro, i lavori per l’area verde da 16mila mq (5 mila di prato) non sono ancora iniziati. Restano sulle immagini del rendering playground, area fitness, camminamenti pedonali e ciclabili, area sgambamento dei cani (foto in basso).

Per l’apertura del cantiere si dovrà attendere almeno fino all’estate. Lo conferma l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso: “Ipotizziamo che ci sarà l’avvio nel secondo trimestre di quest’anno. Attendiamo di capire l’aggiudicatario, noi la gara l’abbiamo fatta è solo un ricorso tra il primo e il secondo della graduatoria”.

Il nuovo polmone verde attrezzato unirà materialmente via Napoli e via Mazzini. Il nome è un omaggio a Maria Maugeri, consigliera comunale e assessore ambientalista, che più di tutti si è battuta perché quello spazio di oltre 15 mila metri quadrati tra i palazzoni del rione nascesse un parco urbano. Metà della superficie, 7 mila 374 metri quadrati, saranno destinati a manto erboso, sul  saranno piantati 80 nuovi alberi che si aggiungeranno a quelli già esistenti.

Sarà attraversato da un percorso ciclo-pedonale, dotato di un’area giochi per bambini, di circa 420 metri quadrati, due zone per i cani a seconda delle taglie, una zona relax, una per le attività sportive e un punto ristoro. Il parco è uno dei sei progetti del Piano periferie che ha stanziato un finanziamento di quasi 40 milioni di euro in favore della Terra di Bari, di cui 15 destinati alla città metropolitana. Gli altri progetti finanziati riguardano ancora il quartiere Libertà (con opere, tra le altre, per piazza Redentore, corso Mazzini e via Dante) e per il San Paolo (progetto da oltre 7 milioni di euro per il rifacimento delle arterie principali del rione).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui