Cabtutela.it
acipocket.it

Le Asl pugliesi, per affrontare l’emergenza coronavirus, hanno avviato le assunzioni di 2.539 operatori sanitari, tra medici, infermieri e operatori socio-sanitari. Lo comunica il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Arrivano i rinforzi – annuncia – nei reparti e nelle corsie dei nostri ospedali. È partito in tutta la Puglia il piano straordinario di assunzioni di medici, infermieri e operatori sanitari per fronteggiare l’emergenza Covid 19. I primi contratti sono già stati firmati, si procede ovunque con celerità, lavoriamo per potenziare lo straordinario esercito di donne e di uomini che si stanno prendendo cura della salute dei pugliesi”.

Le assunzioni avverranno a tranche, in attesa anche che il governo nazionale metta a disposizione le risorse finanziarie. “I dati che comunichiamo oggi – spiega Emiliano – sono in continuo aggiornamento e vanno letti su scala regionale, nel senso che il personale sarà dislocato dove più serve secondo la strategia di contrasto al Covid19 definita dalla task force. Siamo solo all’inizio. Come è noto abbiamo formalizzato al Governo la richiesta di poter sbloccare assunzioni di medici, infermieri e Oss per 2.539 unità. Nel frattempo ci siamo comunque portati avanti con il lavoro”. Il coordinamento della fase successiva al reclutamento è affidato al Direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro, che sulla base delle esigenze connesse al programma di attivazione del Piano CoVid19, nonché sulla base delle esigenze straordinarie di ciascuna  azienda potrà “dirottare” l’applicazione delle diverse figure professionali verso le aziende con maggiori esigenze.

All’Asl Bat sono partite ieri le procedure concorsuali per l’assunzione di 14 medici di anestesia e rianimazione. Nei giorni scorsi la Asl ha già assunto 72 infermieri che andranno a rafforzare i servizi territoriali e ospedalieri. A questi dati si aggiungono quelli relativi alle procedure per l’assunzione di 25 dirigenti medici di Pronto Soccorso, di cui 9 a tempo indeterminato e 16 a tempo determinato. Sono attive anche le procedure per l’assunzione di igienisti. Sono stati già assunti anche 18 operatori socio sanitari. L’Asl di Bari sta procedendo all’assunzione di:70 infermieri, 47 rianimatori, 10 pneumologi, 31 biologi, 6 infettivologi, 25 medici di Pronto soccorso, 16 specialisti di Medicina Interna e 16 specialisti di chirurgia generale. Oggi sono state avviate le procedure per l’assunzione di 70 infermieri. A Policlinico di Bari sono 37 i professionisti che da oggi prenderanno servizio in corsia. A firmare il contratto sono stati 6 infermieri e 31 medici (17 per Anestesia e Rianimazione, 5 per Pneumologia, 4 per Malattie infettive, 5 per Medicina d’urgenza). Alla Asl di Taranto sono stati assunti 7 operatori sanitari per l’ospedale Moscati, e altri 3 per gli ospedale SS. Annunziata, Castellaneta e Manduria. In arrivo anche 8 infermieri. Per coprire tutti gli altri posti sono state inviate più di 500 inviti sia agli infermieri che agli operatori sanitari.

Alla Asl di Brindisi sono stati già assunti 25 infermieri (150 telegrammi di invito alla volta per avere circa 10 disponibilità alla volta, che sono assunti subito). Dieci medici di medicina generale sono stati già convocati ieri. Infine dall’ultima graduatoria sono stati convocati 20 cardiologi. All’Asl di Lecce sono in corso gli avvisi per il reclutamento di dirigenti medici per numerose discipline: 1 unità per anestesia e rianimazione, un’altra convocata per sottoscrizione contratto; 3 unità per chirurgia generale; 2 unità per medicina generale, una unità per cardiologia. È in corso un avviso per il reclutamento di medici per malattie dell’apparato respiratorio. Sono stati già assunti a tempo determinato 8 medici di chirurgia d’urgenza e accettazione e 2 a tempo determinato per mobilità. Trenta sono gli infermieri assunti nei giorni scorsi e 40 sono in fase di reclutamento. A Foggia sono stati assunti 8 assistenti sanitari, 30 infermieri da graduatoria di avviso pubblico, attualmente esaurita. Si stima un ulteriore fabbisogno di 35 unità. Il Policlinico Riuniti di Foggia ha assunto per emergenza Covid-19: 85 infermieri già operativi e altri 20 che saranno in servizio da lunedì 16 marzo; 6 medici del reparto Malattie respiratorie e 2  Malattie Infettive; 2 tecnici laboratorio e 2 biologi; 4 ostetriche; 30 Oss a tempo determinato per due mesi che si aggiungono ai 226 Oss che saranno assunti con urgenza dalla graduatoria  approvata oggi.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui