Cabtutela.it
acipocket.it

L’emergenza coronavirus e le relative limitazioni non hanno fermato il braccio armato dei clan cittadini. Al quartiere San Paolo, il titolare di una macelleria di via Piemonte, zona Cecilia, ha rinvenuto 5 fori di proiettili sulla porta della sua macelleria. Sul posto sono stati rinvenuti bossoli calibro 7,65 mm.

Secondo quanto riferiscono fonti investigative, la vicenda è connessa ai fatti delle scorse serate e non si tratta di un botta e risposta, quanto di azioni che una sola fazione sta facendo contro questo nucleo famigliare. Fortunatamente non si registra nessun ferito ma cresce la paura tra i residenti, già costretti a restare nelle proprie abitazioni in base al decreto “Io resto a casa”.

Al San Paolo si sta vivendo un’escalation criminale con un agguato a sera. A partire dallo scorso 10 marzo, quando sono stati rinvenuti bossoli di arma da fuoco in viale delle Regioni. A seguire la seconda sparatoria in via Olbia, intorno alle 21, dove sono stati esplosi sei colpi di pistola contro un minicar in sosta. L’ultimo atto, per il momento, ieri 13 marzo in via Piemonte.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui