Cabtutela.it

La rabbia di tre persone oggi. Davanti agli uffici chiusi di una filiale di banca nel centro, in via Roberto da Bari. “Siamo senza soldi – gridano – come dobbiamo fare. Fate schifo. Lo Stato fa schifo. Come dobbiamo fare? “. Sul posto agenti della polizia che hanno cercato di calmarli. La polizia è stata chiamata proprio dalle persone in protesta.

Si tratta di una piccola commerciante che in seguito alla chiusura dell’attività, a causa dell’emergenza coronavirus, si è trovata senza soldi. Oggi doveva essere accreditata la pensione della madre, ma così non è stato. Hanno tentato di prelevare al bancomat ma ovviamente il conto era vuoto. Dopo l’arrivo della polizia è sceso anche il direttore della banca al quale la famiglia disperata ha chiesto un anticipo, in vista dell’arrivo della pensione. Operazione che non è stato possibile fare.

Presi dalla disperazione hanno cominciato a prendere a calci i cancelli della banca. Ad un certo punto un uomo si è avvicinato e ha donato  loro dei soldi.

Il video, pubblicato su Facebook, è diventato subito virale. Migliaia le condivisioni. Lo stato di disperazione di questa famiglia ha profondamente colpito tutti. Tanti i commenti di solidarietà. “A breve queste scene si ripeteranno”, si legge tra i vari commenti. “Fate qualcosa”.

Dopo la pubblicazione del video molti hanno riconosciuto la famiglia disperata e si stanno impegnando a procurare loro della spesa.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

9 COMMENTI

  1. Spett.le Redazione Borderline,
    vorrei farVi notare che nell’articolo avete dato notizie inesatte.

    Riporto l’estratto dell’articolo: “…Oggi doveva essere accreditata la pensione della madre, ma così non è stato. Hanno tentato di prelevare al bancomat ma ovviamente il conto era vuoto.”

    L’anticipo della pensione inps per il mese di aprile, maggio e giugno riguarda esclusivamente il pagamento presso poste italiane e non presso le banche. Segnalo di seguito la notizia ufficiale presa dal portale Inps: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=53522

    E poi, che senso ha la frase: “Hanno tentato di prelevare al bancomat ma ovviamente il conto era vuoto”.
    Ovviamente cosa?

    Spero vogliate rettificare quanto scritto nell’articolo.

    Saluti

    Un comune cittadino italiano

    • Buonasera. Grazie per le sue precisazioni. Noi abbiamo riportato il perché della disperazione della famiglia. Che non sapeva ovviamente che oggi non era giorno di accredito per le banche. Altrimenti immaginiamo non si sarebbe presentata. Il conto era vuoto perché non essendoci accreditata la pensione era “ovviamente” vuoto

  2. E comunque nessuno ha dato loro dei soldi. Era un’avvocato che ha approfittato della situazione per dare il suo biglietto da visita. Le notizie vanno verificate, prima di essere diffuse in rete dove poi circolano incontrollate. ma questo non dovrei essere io ad insegnarlo, visto che c’è un Ordine ed un Albo.

    • Era un imprenditore e ha consegnato dei soldi. Un altro giornale ha anche intervistato l’imprenditore. Buona serata e prima di dare lezioni alemno si assicuri di dare corrette lezioni

  3. Se la situazione che noi tutti stiamo vivendo dovrebbe insegnarci qualcosa, penso che oggi era un’ottima occasione per iniziare a dimostrare che davvero stiamo imparando…
    A prescindere dalla “giustificata” chiusura di una banca, forse il direttore avrebbe dovuto di tasca sua dare 50 euro a entrambi i signori disperati, almeno questo sarebbe stato un ‘ottimo segnale di amore e civiltà.. Ricordiamoci sempre che il capitano di una nave è colui che pensa prima ai passeggeri poi al suo equipaggio e infine salva se stesso.

  4. Si capisce che ha dato soldi perché la signora chiede un contatto per restituirli…..cosa restituisce il biglietto da visita? E poi fare causa a chi? All’aria fritta …non vincerebbero mai.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui