Cabtutela.it

Un operatore del 118 della Sanitaservice di Foggia, positivo al Coronavirus, è morto stamattina. Aveva 48 anni e, a quanto si apprende, non aveva patologie pregresse. La notizia è confermata da fonti interne all’azienda. L’uomo era di Rodi Garganico ed è morto nel Policlinico Riuniti di Foggia dove era ricoverato dal 4 marzo.
Il 48enne, a quanto si apprende, avrebbe contratto il virus dopo aver soccorso un paziente positivo al Covid lo scorso 2 marzo.
Dopo questo stesso intervento, altri nove operatori del 118 sono stati messi in quarantena e ora sono tutti rientrati in servizio. Tra il personale del 118 della Sanitaservice, c’è un altro operatore contagiato e le sue condizioni non sarebbero preoccupanti.

“Un valoroso operatore del 118 ha perso la vita a causa dell’infezione Covid19. Soccorritore storico, dipendente della postazione 118 di Cagnano Varano. Una perdita che fa male e colpisce tutta la comunità pugliese, perché ha toccato una persona impegnata da sempre a salvare vite e ad aiutare il prossimo. Alla sua famiglia i sentimenti di affetto e vicinanza per questa immane tragedia”, commenta il governatore Michele Emiliano.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui