Cabtutela.it

«Sono molto preoccupato per la situazione delle rsa. Abbiamo avuto nel pomeriggio un incontro in videoconferenza tra tutti i 41 sindaci dell’area metropolitana di Bari e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Uno dei problemi che abbiamo posto è proprio quello delle rsa, che sono potenziali focolai di contagio. Stiamo facendo un piano. I sindaci si sono detti disponibili a fornire operatori sociali ma servono medici che vadano nelle strutture».

Lo ha detto all’ANSA il sindaco di Bari Antonio Decaro, commentando la situazione delle residenze per anziani. «Sono molto preoccupato – ha detto – per questo ho cominciato a contattare tutte le strutture, a costo di andarci di persona come ho fatto ieri con Villa Giovanna», dove sono risultate positive al coronavirus 25 persone (18 ospiti e 7 operatori). «Mi hanno assicurato – ha detto Decaro – che stanno arrivando altri infermieri, perché alcuni sono in quarantena. Oggi hanno fatto altri tamponi, di cui sapremo l’esito nelle prossime ore, ma tutti i pazienti sono costantemente monitorati con saturimetro». A Bari finora le strutture contattate direttamente dal Comune sono 12, in due ci sono contagi. Oltre a Villa Giovanna, c’è il centro per anziani Don Guanella dove ci sono state due vittime nelle scorse settimane e una decina di ospiti contagiati, tre dei quali sono guariti. «Ho detto loro che l’importante è dare risposte alle famiglie per non farle preoccupare», ha concluso il sindaco.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Nel mese di marzo ho sollecitato Sindaco e Prefetto a verificare la situazione anche nelle case famiglia ospitanti dei minori.Anche li c è rischio contagio,ma forse aspettiamo che i bimbi si ammalino prima di ntervenire?

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui