Cabtutela.it
acipocket.it

“Distanti ma vicini col cuore. Medici e infermieri i nostri guerrieri”. All’esterno del carcere di Bari, dalle finestre che si affacciano su viale papa Giovanni XXIII, un gruppo di detenuti ha allestito uno striscione solidale, rivolto a chi combatte l’emergenza coronavirus in prima linea.

Il messaggio di ringraziamento è rivolto in particolare al lavoro quotidiano di medici e infermieri. Un segnale distensivo dopo le rivolte dell’8 e 9 marzo, due giorni di proteste che infiammarono le carceri italiane, in modo minore quella di Bari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui