Cabtutela.it

Quasi tutto pronto per la stazione dei carabinieri nel Policlinico di Bari. Sono terminati i lavori di realizzazione della struttura interna al quartiere ospedaliero, in tutto 250 metri quadri, che ospiterà la stazione di Picone dell’Arma. “Oggi sopralluogo finale prima della consegna e del trasferimento dei militari”, annuncia il direttore generale Giovanni Migliore.

Il cantiere iniziato nel maggio del 2018, che sarebbe dovuto terminare entro pochi mesi, dopo oltre due anni è pronto ad accogliere il presidio dei militari dell’Arma. Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, lo ha definito come una “città nella città per garantire più sicurezza”.

Si tratta di lavori di adeguamento di uno stabile già esistente all’interno della struttura sanitaria che la direzione generale ha messo a disposizione della stazione Bari-Picone dei militari. Ciò è avvenuto dopo un iter procedurale avviato e concluso dal ministero dell’Interno e dal Comando generale dei carabinieri attraverso la Prefettura del capoluogo pugliese e il Comando provinciale carabinieri di Bari. Si tratta di un presidio di legalità molto importante in un contesto delicato e complesso come quello del Policlinico, il primo inaugurato all’interno del perimetro di un ospedale pubblico.

Il progetto – adottato anche per dare una risposta forte, immediata e concreta alle preoccupazioni sulla sicurezza del personale medico e dei pazienti e per scoraggiare gli atti di violenza giovandosi di una capacità d’intervento più rapido e diretto dei carabinieri – rientra in un più ampio piano del comando provinciale volto a razionalizzare la sua presenza in città, adeguando le risorse e le competenze dei suoi presidi alle necessità del territorio e dei baresi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui