Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Come annunciato, a Bari da questa mattina sono iniziati i lavori per la realizzazione della prima pista ciclabile “light” in corso Vittorio Emanuele. Sono percorsi per bici e monopattini senza l’obbligo di installare cordoli da 50 cm di gomma o calcestruzzo ma semplicemente con la segnaletica verticale e orizzontale. Il progetto non prevede alcun tagli dei posti auto anche sul lungomare Nazario Sauro e sotto il faro di San Cataldo. Inevitabile il restringimento della carreggiata.

Nelle ultime ore l’associazione “#salvaiciclisti TerreDelSud” ha promosso una iniziativa invitando tutti i ciclisti urbani o gli utenti in monopattino a ritagliare del tempo delle proprie giornate sui cantieri delle nuove ciclabili con particolare riferimento a questi primi 57 km.

“Vorremmo vedere realizzati tutti in tempi ragionevoli. Chiediamo al sindaco Decaro, e all’assessore alla mobilità sostenibile Galasso che venga rilanciato il progetto MUVT sul rimborso chilometrico per gli spostamenti BikeToWork e bikeToSchool, riaprendolo le adesioni e chiedendo di convertire i bonus maturati in buoni acquisto presso tutti gli esercizi commerciali piccoli e medi della città che vorranno aderire a tale iniziativa, al fine di creare una circolarità positiva che sostenga il commercio barese duramente colpito dalla pandemia e la necessità di avere una città più green e meno inquinata dal punto di vista acustico e della qualità dell’aria”.

“Ovviamente confidiamo anche in u a ricucitura dei quartieri a cominciare dalla, rapida cantierizzazione del ponte ciclopedonale su lama Balice per consentire ai ciclisti urbani di Palese e Santo Spirito di poter raggiungere il centro cittadino in sicurezza”. Ecco l’evento su facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui