Cabtutela.it

Operazione “Alto Impatto” della Polizia di Stato nelle maggiori stazioni ferroviarie italiane.
Controlli intensificati a Bari Centrale: 139 identificati, 23 bagagli controllati: questo il bilancio dell’operazione “Alto Impatto”, svoltasi ieri, 9 luglio 2020, che ha visto impegnati 20 operatori del Reparto Polizia Ferroviaria di Bari Centrale e della Squadra di Polizia Giudiziaria.

L’operazione ad alto impatto, finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità ed attività abusiva, è stata disposta per innalzare ulteriormente il livello di attenzione negli impianti ferroviari ed a bordo dei treni, anche alla luce del consistente  afflusso di viaggiatori in concomitanza con l’esodo estivo.

Il Compartimento della Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise per le attività di controllo straordinarie si è avvalso del supporto di unità cinofile della Polizia di Stato, del Reparto Prevenzione Crimine  e di tecnologie all’avanguardia, in particolare smartphone con lettura ottica dei documenti e metal detector per i controlli ai bagagli sospetti. Le ispezioni si sono estese anche al deposito bagagli.

Per quanto riguarda il capoluogo barese, i controlli hanno interessato anche le zone limitrofe alla  Stazione Centrale (extramurale Capruzzi, Piazza Moro, Corso Italia) e le  Stazioni  ferroviarie della Ferrotramviaria S.p.A., delle  Ferrovie Appulo Lucane e delle Ferrovie del Sud Est, dove sono state effettuate verifiche e ispezioni, nella biglietteria, nei sottopassaggi,  a bordo dei treni, lungo i marciapiedi di arrivo e partenza dei convogli e negli esercizi commerciali.

Nel corso dei controlli non si sono evidenziate violazioni di legge, si registra in generale un incremento nella movimentazione delle persone sui treni, soprattutto turisti, fra cui numerosi stranieri. Frequenti sono, soprattutto d’estate, gli smarrimenti di portafogli e documenti. Nella giornata di ieri, in particolare, una coppia di anziani americani ha potuto recuperare, tramite la Polizia Ferroviaria, gli effetti personali, smarriti nella stazione di Bari, evitando così problematici inconvenienti. Anche un cittadino barese ha recuperato il portafogli con soldi e documenti, rinvenuti dagli agli agenti di pattuglia in stazione; gli operatori, tramite ricerche spedite, hanno individuato, in breve tempo, il legittimo proprietario, che non aveva ancora sporto denuncia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui