Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Nella nave Rhapsody, arrivata a Bari da Palermo con 805 migranti a bordo, c’è un focolaio di coronavirus. E’ quanto emerge dopo il secondo giro di tamponi effettuato ieri, domenica 11 ottobre.

Ci sono altri 24 positivi, che si aggiungono ai 50 già individuati nei giorni scorsi: la nave Rhapsody, partita da Palermo martedì scorso, è stata noleggiata dal Viminale per essere impiegata come nave quarantena. Sinora sono sbarcati 408 migranti, di cui 122 sono liberi di circolare dopo essere stati portati alla stazione ferroviaria di Bari con un provvedimento di respingimento del questore.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

8 COMMENTI

  1. Comunque i migranti non sono untori del covid E sono Ipercontrollati e non sono bestie da tenere al guinzaglio……state facendo una telenovela allarmismi inutili polemiche strumentali per vendere

    • In nessun articolo abbiamo parlato di untori, i nostri sono articoli di informazione essendo noi un giornale di informazione. Per quanto ci riguarda, nessuna persona dovrebbe essere obbligata a restare su un traghetto per giorni e giorni, ma siccome c’è una pandemia in corso, immaginiamo se ne sia accorto anche lei, e ci sono delle regole che valgono per tutti, come la quarantena fiduciaria, queste persone dovrebbero essere messe nelle condizioni di trascorrere la loro quarantena in strutture idonee. Non certo su un traghetto. Purtroppo da parte degli organi preposti non c’è stata nemmeno chiarezza e questo ha generato caos: si era parlato di uno scalo tecnico, e così non è stato. Era stato detto che non c’erano positivi e invece c’erano già persone risultate positive. Quando si cerca di nascondere le informazioni si ottiene l’effetto contrario a quello voluto.

  2. Nessuno ha mentito pure la Gazzetta del Mezzogiorno che sta facendo una telenovela, parlava già di 18 positivi al covid all’arrivo, i numeri si sapevano,a meno che ne stiate sparando altri ,nessuno vi ha mentito, sul traghetto, certamente non è lo strumento migliore per quarantena, ma non vi lamentate che non é più uno scalo tecnico?…?????

  3. La quarantena fiduciaria i migranti la osservano ,per la maggior parte, tralasciando i più facinorosi ,certamente un traghetto per giorni non è la soluzione adeguata, ma appunto non si faccia polemiche per scalo tecnico falso che falso non è si sapeva benissimo che i migranti sarebbero scesi e smistati ed è GIUSTO COSÌ, PROPRIO PER UN PRINCIPIO DI CIVILTÀ

  4. E chiarisco il fatto che per me le regole son regole e tutti ,veramente tutti dobbiamo rispettarle assolutamente e in condizioni dignitose anche per i migranti

  5. Mi sembra che ci sia solo una enfasi pruriginosa e non si capisce quanti siano i positivi…Mettetevi d’accordo, perché la Gazzetta del Mezzogiorno parla di 53 ,voi 50 + 24..

    Fate pace col cervello, non si capisce, se non enfasi

    • Mansur Cristian Farano non stai bene, devi farti curare, te lo dico per il tuo bene. Autolesionista e ipocrita, vuoi dimostrare che sei il buon samaritano della situazione? Ti pare che il paese sia in condizione di accogliere mezza Africa? Il buon De Caro ci esorta a mettere mascherine, a rispettare le distanze sennò ci chiude i locali, e ci mandano a Bari 800 immigrati? Gente che, secondo voi buonisti scappano da guerre e carestie. Guerre e carestie in Tunisia? Ma che avete nel cervello l’eco? Con i soldi che spendiamo ogni anno per gli immigrati qui potremmo aiutare i popoli in Africa, specialmente donne e bambini che questi baldi giovani che arrivano, abbandonano nei loro paesi. Le vedi le foto? Vedi donne e bambini? Ma curatevi voi tutti ipocriti che appena arrivano poi ve ne dimenticate. Alimentate solo il business degli scafisti e delle cooperative….

  6. Credete che quella gente si diverta ad essere confinata su un traghetto per giorni??? Parlate contro quello che ritenete un inganno, ossia lo scalo tecnico su cui si polemizza, boom di indignazione, ma chi si preoccupa della sorte di quelle persone confinate?? Trattenute come appestate e che non si vuole gestire?..pensate solo a sta cose dello scalo tecnico etc ,ma delle vite di questi poveri chi si occupa,??? Se lo chiedono gli indignati speciali???.. Enfasi fatele pure sulla vita di sta povera gente, si povera gente

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui