Cabtutela.it
acipocket.it

I volontari di Avanzi Popolo hanno ricevuto da un’azienda di Modugno (Bari) 230 confezioni di yogurt. In una ognuna delle quali ci sono dodici paia di contenitori con scadenza 10 gennaio 2021. Per un totale di 5520 vasetti. Lo stabilimento ha contattato il gruppo di volontari in modo da offrire l’eccedenza ed eliminarla dal circuito dello spreco.

“Noi siamo impegnati – raccontano – a sostenere un welfare generativo di prossimità, in cui non vale il meccanismo della delega ad un solo soggetto ma si cerca di costruire una risposta in modo collettivo, mettendo in campo una molteplicità di attori diffusi sul territorio che possono aiutare sia a far arrivare prima il prodotto a chi ne ha bisogno sia a ripartire con equità e attenzione gli alimenti”.

E così 2400 vasetti sono stati distribuiti a Modugno, a pochi chilometri da dove si trova il deposito dell’azienda, attraverso gli Sportelli Caritas della Parrocchia Sant’Agostino, Santissima Annunziata e San Pietro. E poi anche al gruppo Unitalsi di Modugno e all’istituto delle Suore di Madre Teresa, quest’ultimo nel rione San Paolo di Bari.

La restante parte è andata invece all’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, nel quartiere San Girolamo di Bari, che è arrivato a sostenere circa 200 famiglie specie in questo periodo di profonda incertezza economica. Nelle prossime ore gli yogurt saranno consegnati direttamente alle famiglie e così una eccedenza a rischio spreco si è trasformata in risorsa preziosa per centinaia di persone oltre che per l’azienda donatrice che ha così eliminato alla fonte un possibile spreco che avrebbe generato problemi anche di ordine ambientale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui