Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Nell’ambito degli specifici servizi di controllo del territorio, tesi a verificare il rispetto delle norme anti-contagio da covid-19, nelle ultime ore la Questura di Bari ha eseguito numerosi controlli in diverse zone della città.

In particolare, sono oltre 50 le persone identificate nella zona del centro; tra queste, 3 sono risultate gravate da precedenti penali e 2 sono state sanzionate per aver contravvenuto alle prescrizioni previste dal Dpcm del 14 gennaio 2021.

Sottoposti a controllo 5 veicoli, il conducente di uno di questi è stato sanzionato per contravvenzioni a norme del Codice della Strada.Eseguite verifiche a carico di ben 25 esercizi commerciali.

Numerosi i controlli effettuati anche nella serata di sabato; elevate sanzioni nei confronti di alcune persone che stazionavano, senza valida giustificazione, in piazza Giulio Cesare. Nel quartiere Libertà a seguito di segnalazione al 113 della Questura di rumori e vociare intensi, sono state inviate alcune volanti della Polizia di Stato che hanno contestato il relativo illecito amministrativo a carico di ben 10 persone che, in barba ai divieti, si sono riunite all’interno di un locale adibito a circolo privato, intente anche a giocare a carte senza indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

Questa notte, inoltre, i poliziotti della Squadra Volante hanno sanzionato altre 2 persone che si aggiravano senza valida giustificazione per le vie della città.

Successivamente, gli agenti hanno deciso di sottoporre a controllo due giovani che circolavano per la città, nella notte, a bordo di un ciclomotore. Notata la presenza della Polizia, hanno abbandonato il mezzo e si sono dati a precipitosa fuga; fermati dopo un breve inseguimento, sono stati sottoposti a controllo ed identificati per un giovane di 20 anni, trovato anche in possesso di un coltello con lama di circa 16 cm, ed un minore di 16 anni. A seguito di accertamenti, la moto su cui viaggiavano è risultata essere rubata. Entrambi sono stati sanzionati per aver contravvenuto a norme anti- contagio; il 20enne è stato tratto in arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, il minore denunciato in stato di libertà ed affidato ai suoi familiari. Resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi e ricettazione i reati contestati a vario titolo.

Ieri pomeriggio, infine, due cittadini georgiani sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di furto aggravato. Dopo essersi introdotti in un negozio d’abbigliamento ubicato in centro città, sono stati fermati da personale di sorveglianza mentre cercavano di superare le barriere antitaccheggio senza pagare la merce di cui si erano impossessati, valore di circa 200 euro. Sottoposti a controllo dagli agenti della Squadra Volante, sono stati denunciati e sanzionati per violazione delle norme anti-contagio. Uno dei due è anche risultato inottemperante al decreto di espulsione emesso dal questore di Foggia lo scorso mese di novembre.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui