Cabtutela.it
acipocket.it

Dopo il primo giorno di avvio della Fase due, sono 50.700 le prenotazioni per i vaccini Covid-19 per gli over 80 registrate fino ad oggi alle ore 18.00 sui sistemi della Regione Puglia.

“Stiamo procedendo speditamente – ha commentato l’assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco – e abbiamo raggiunto circa un quarto della popolazione- target in un giorno e mezzo di apertura delle agende. Confidiamo che nei prossimi giorni sarà raggiunto il target delle prenotazioni, una volta rodato completamente il sistema. La raccomandazione è sempre quella di non accalcarsi in farmacia o di affollare i cup: i vaccini saranno disponibili per tutti”.

Dopo  ventiquattro ore esatte dall’avvio della seconda fase del piano vaccinale però erano ancora moltissimi i disagi a discapito degli over 80. A segnalarlo sono stati proprio alcuni cittadini che, in particolare, hanno provato sin dalle prime ore di ieri pomeriggio a prenotare un appuntamento per i propri nonni o suoceri, senza riuscire però ad ottenerlo.

Dagli anziani mandati indietro dalle farmacie a causa della latenza del sistema regionale Puglia, alle file all’esterno delle stesse a causa del ritardo dello stesso e del surplus di lavoro da parte dei farmacisti, che in alcuni casi hanno preferito non farli attendere in strada, anche per evitare assembramenti.  I disagi, specificano alcuni cittadini, proseguono ancora. In alcuni casi ad allungare le attese vi era anche la comparsa ad intermittenza degli orari liberi per prenotare, fattore che ha reso necessario, in moltissimi casi, effettuare riavvii.

In Puglia, va specificato, ci sono 200mila over 80 con un tasso di vaccinazione del 70% e dunque almeno 140mila persone interessate a prenotarsi. Le vaccinazioni avranno inizio a partire dal 22 febbraio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui