Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

“Provavo un grande desiderio di praticare trekking nella mia regione e così, durante le vacanze di Pasqua, mi sono messo in cammino”. Davide Borgia ha 23 anni, un grande amore per la sua Puglia e una passione per l’attività fisica all’aria aperta, che ha sviluppato principalmente lontano da casa, negli anni di studio da fuori sede. Studente di ingegneria all’università di Torino, Davide è barese doc e, rientrato nella sua città d’origine durante il periodo di Pasqua, ha deciso di unire la sua passione per il trekking alla promozione della sua terra tramite il lancio del suo canale Youtube.

È qui che ha testimoniato la sua impresa, pubblicando un video che, in poco più di 6 minuti racchiude un cammino lungo più di 7 ore. Quello che ha voluto compiere partendo da Bari e arrivando, a piedi, a Polignano a Mare. Ben 32 chilometri di traversata percorsi principalmente costeggiando il mare, tra le 11 e le 19 circa di una giornata dal clima mite. “Un’impresa resa ancora più ardua dal mio scarso equipaggiamento – spiega – ero sceso in Puglia senza portare con me l’abbigliamento da trekking e ho percorso 32 chilometri con le sole scarpe da ginnastica, procurandomi un’infiammazione al piede. Ma lo rifarei – prosegue Davide – perché è stato un modo per ritrovare le mie radici e percorrere singolarmente le strade di una terra che, da fuorisede e dopo più di un anno di pandemia, volevo celebrare”.

Il cammino di Davide è diventato, sul suo canale Youtube, la prima puntata di una serie che lui stesso ha voluto intitolare “Si può fare” e che ha già raccolto alcune migliaia di visualizzazioni e condivisioni sui social. “Ho scelto di partire da Bari perché è la mia città, mentre Polignano è stata selezionata in base a un insieme di caratteristiche – racconta – la distanza di non più di una trentina di chilometri dalla partenza, ma anche e soprattutto la sua bellezza iconica, capace di raccontare tanto di questa terra anche nel resto dell’Italia e nel mondo”. Un modo per farsi portavoce di un messaggio di bellezza e promozione territoriale, dunque, tramite il suo cammino e una semplice videocamera.

“Il tratto più difficile da percorrere è stato quello che precedeva l’arrivo a San Vito – spiega, ancora, Davide – ero a pochi chilometri dalla meta, ormai, ma in quella zona è complesso proseguire costeggiando il mare se non attraversando alcuni campi privati. Ho fatto di tutto, però, per tenere sempre al mio franco sinistro l’azzurro della costa”.

Qui il video che testimonia l’impresa di Davide Borgia


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui