Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Se sarà l’estate della ripartenza, con la progressiva attenuazione delle limitazioni anti Covid, il Comune di Bari prova a farsi trovare pronto sia per i turisti muniti di green card ma soprattutto per i cittadini con l’estate alle porte. I vicoli di Bari Vecchia e il lungomare antistante allUmbertino non possono rappresentare l’unico riferimento serale per la “movida” post pandemia. Troppe le lamentele dei residenti, in passato per alcune risse e schiamazzi fino a tarda notte, a cui si aggiunge il pericolo strettamente attuale di creare assembramenti incontrollati. Così si punta ad una diversificazione dei luoghi di ritrovo lungo la costa, da sud a nord.

Si va verso la ripartenza della spiaggia di Torre Quetta, che riaprirà già da sabato ai bagnanti (anche se l’accesso pedonale non si è mai fermato). In attesa di conoscere il nome del nuovo concessionario l’Amtab si occuperà del parcheggio (a pagamento), la Multiservizi dei servizi igienici e l’Amiu della pulizia. Fino all’aggiudicazione del gestore, dopo le indagini sul presunto intreccio tra criminalità e imprenditoria, i chioschetti con cibo e bevande resteranno con la saracinesca abbassata.

Procedendo verso nord, al quartiere San Girolamo, è corsa contro il tempo per rendere attiva e vitale la piastra sul mare, la maxi struttura costruita tra le spiaggette con i ciottoli che è stata purtroppo colpita dai raid vandalici. Si è conclusa l’aggiudicazione dei primi due locali, ma sono in gara altre cinque aziende per rendere vitale un’area dall’alto potenziale attrattivo finora inespresso. Infatti non mancano gli appelli al sindaco Antonio Decaro di aumentare il monitoraggio da parte delle forze dell’ordine.

Ancora incerta la data di inaugurazione delle prime attività, che potrebbero accogliere i clienti entro l’estate ma molto dipenderà dai tempi per il ripristinare i danni accumulati in un anno. “Mi auguro che sarà tutto pronto in pochi mesi. Sono stati convocati gli imprenditori dagli uffici tecnici per ultimare la procedura”, conferma l’assessore Carla Palone.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui