Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Sono cominciati questa mattina i lavori di rifacimento di viale Tatarella, nel tratto compreso tra lo svincolo della SS 16 e il cavalcavia che sovrasta i binari ferroviari, per una lunghezza di 1,5 chilometri per ciascun senso di marcia.

Le operazioni prevedono la fresatura del vecchio manto stradale per circa 8 cm di spessore e la posa di due tipologie di nuovo asfalto: un primo strato in profondità di 3 centimetri di tappeto di usura (asfalto compatto impermeabile) e un secondo, più superficiale, di 5 centimetri di tappeto di usura drenante che contrasta gli effetti di aquaplaning in occasione di pioggia.

“Si tratta di un intervento importante per la sicurezza degli automobilisti visto che in più punti il manto stradale presentava degli avvallamenti particolarmente insidiosi – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Abbiamo optato per una superficie drenante perché tutta viale Tatarella è costituita da un asfalto di questo tipo, che consente alla pioggia di penetrare negli strati superficiali per poi scorrere in quelli sottostanti ed essere convogliata nelle zanelle laterali. Quindi sostanzialmente abbiamo confermato la stessa scelta operata anni fa al momento della realizzazione di questa grande arteria stradale di ingresso e uscita della città”.

I lavori, che prevedono anche la realizzazione della nuova segnaletica stradale orizzontale, dureranno circa due settimane. Il costo complessivo dell’intervento, che rientra nell’ambito dell’accordo quadro in essere per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, ammonta a circa 800mila euro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui