Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Termine rispettato. Come annunciato dall’ufficio scolastico provinciale di Bari sono state pubblicate oggi le nomine per le supplenze. Si tratta, per l’esattezza, 4300 nomine che erano state annullate in autotutela sulle province di Bari e della Bat, molte delle quali riguardavano docenti che avevano già preso servizio nelle scuole, alcuni con contratti già firmati.

La notizia arriva dopo il caos degli scorsi giorni in cui, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno, le scuole rischiavano di cominciare o con le cattedre vuote o con docenti che rischiavano di prendere servizio senza nessuna conoscenza in merito a colleghi e istituto.
A causare i disagi il nuovo algoritmo ministeriale, in particolare sul sostegno. Casi simili si erano verificati anche in altre province italiane.

Si sono evidenziati – si leggeva nella circolare dell’Usr provinciale –  limitati errori sulle disponibilità con conseguente sovrapposizione di docenti, e sulla non assegnazione degli incarichi ai destinatari di riserva di legge L.68/99, in particolare nel I e II grado. Si rende quindi necessario annullare, in autotutela, il provvedimento del 3 settembre per consentire il ripristino  delle corrette individuazioni. Le mail ricevute da codeste scuole e dagli aspiranti sono da considerarsi annullate. Gli esiti della nuova elaborazione, dopo le necessarie ulteriori verifiche, saranno pubblicati entro mercoledì 8 settembre 2021 e comunque in tempo utile per l’avvio delle lezioni”.

Per questa ragione, si era tenuto un incontro con i sindacati e l’Usp in cui era stato chiesto di velocizzare il possibile i tempi di riassegnazione. Adesso il problema sembra ufficialmente archiviato e i docenti possono prepararsi ad iniziare il nuovo anno scolastico che in Puglia prenderà il via a partire dal 20 settembre. La maggior parte degli istituti però, ricordiamo, hanno anticipato l’inizio tra il 13 e il 15 settembre.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui