Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Cita l’ex governatore pugliese, Nichi Vendola e gesticola toccandosi l’orecchio destro. Protagonista, in un video diventato subito virale sui social, suscitando anche non poche polemiche, il candidato consigliere comunale pugliese, Luigi Roccotelli.

Roccotelli, già sindaco e attuale consigliere comunale di Minervino (Barletta-Andria-Trani) è candidato con la lista civica “SiAmo Minervino” in sostegno della sindaca Lalla Mancini, che ha quasi ultimato il suo mandato. Il fatto è accaduto ieri ieri sera, nel corso di un comizio tenutosi in vista delle elezioni che si terranno ad ottobre.

“L’omofobia non è solo il cabaret degli idioti e dei bulli: può far piangere, può ferire, talvolta può persino uccidere – ha scritto Vendola sui social che sottolinea di non essere turbato dal gesto “cavernicolo di un politicante che “ancora oggi, nel 2021 – prosegue – sente il bisogno di alludere alla mia omosessualità con il gesto della mano che scrolla la polvere dell’orecchi. Sorrido per compassione. Magari mi preoccupo pensando se quel tribuno murgiano dovesse mai avere un figlio gay. Ma al contempo sorrido perché ho la forza per sorridere. Tanti però non hanno né sorrisi né difese, sono vulnerabili, e di loro dovremmo preoccuparci” – ha concluso.

Immediata la replica di Roccotelli che, sempre sui social, si difende parlando di “macchina del fango” e accuse di “omofobia pretestuose”. Il consigliere ha infatti presentato denuncia chiedendo alla Polizia di rimuovere il video contro le “calunnie diffamatorie” nei suoi confronti per la “strumentalizzazione di un gesto involontario, inteso da alcuni come manifestazione di omofobia”. Roccotelli ha poi sottolineato la stima nei confronti dell’ex governatore. “Ho conosciuto Vendola nel mio mandato da sindaco – ha concluso – l’ho sempre ritenuto una persona squisita, che ammiro e stimo”.

Foto Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui