lapugliativaccina.regione.puglia.it
Il complesso “Bari domani”, a pochi passi dallo stadio San Nicola,  è un cantiere ormai da un decennio. L’amara denuncia sulla bacheca del sindaco Antonio Decaro.
“Visto che non risponde alla nostra disperata richiesta di aiuto – scrive un utente – le giro alcune immagini eloquenti del nostro complesso, ormai cantiere da più di un decennio, circondato da prostituzione, rifiuti e tanto degrado, a cui lei promise nell’incontro con i residenti e alla presenza dell’assessore Galasso e delle imprese costruttrici: rotatorie sulla SP Modugno/Carbonara nei pressi dell’ingresso al quartiere con lo scopo di favorirne l’accesso (per chi proviene da Modugno ad esempio, per entrare nel complesso è obbligato ad arrivare allo stadio e poi tornare indietro): mai realizzate; un parco giochi/giostrine per bambini: non pervenute e una pubblica illuminazione.
Le immagini documentano anche una piazzola di sosta in direzione Stadio San Nicola, completamente inutile, di fronte al complesso, ma molto “gradita” da chi necessiti di una comoda area di accesso per gettare rifiuti ingombranti (divani TV) e pericolosi (scarti di cantiere e amianto)… e non dimentichiamoci – sottolinea ancora – che oltre alle 1500 famiglie di residenti nel complesso ha anche sede La Casa delle Bambine e dei Bambini”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui